PREZZI GONFIATI DEGLI IMMOBILI: GRIDO D'ALLARME DEI NOTAI

Sta tornando di moda, un antica usanza che tanti problemi ha generato negli anni passati: dichiarare un prezzo gonfiato all'atto del rogito dal notaio. Questo perchè? Nel Tub (testo unico bancario) è previsto che la banca eroghi, per un mutuo fondiario ipotecario, massimo l'80% del valore del bene messo a garanzia del prestito. Quindi, facendo caso di un immobile dal valore 200.000 euro, l'acquirente deve rimettere di tasca propria 40.000 euro. Esistono modi del tutto legali per bypassare questa situazione, come garanzie accessorie tipo polizza assicurativa, fidejussione di un genitore... Ma sta tornando di moda attuare una prassi che fino al 2007-2008 ha portato ad avere alla fine più case all'asta che con inquilini dentro: appunto dichiarare un valore dell'immobile più alto del reale in fase di rogito dal notaio.


Questo, direte voi,come è possibile?Perché le banche tendono ad accettare il valore dell'immobile attestato dall'atto notarile anziché quello della perizia tecnica, e tutto ciò è soprattutto possibile per la connivenza tra acquirente e venditore, i quali preventivamente si mettono d'accordo. Questo. oltre che essere al limite della legalità se non proprio essere una pratica truffaldina, comporta anche altri rischi: in caso di surrogazione del mutuo, si potrebbero avere problemi nella buon riuscita della surroga, a una seconda valutazione dell'immobile non si potrebbe avere la medesima valutazione precedente; avendo un mutuo di 200.000 anziché 160.000 euro si ha una rata nettamente superiore difficile da sostenere nel tempo... Noi capiamo che il desiderio e la necessità di avere una casa propria porta la gente ad accettare compromessi, ma come sempre diciamo ai nostri clienti in fase di consulenza, i mutui come tutti i prestiti bisogna vederli sul lungo periodo:conviene complicarsi la vita se le proprie possibilità non consentono di ottenere quella casa?A voi le risposte.


Mail: servizio.clienti@fidisolutions.com 🖥

Telefono e whatsapp: 3913833011 📲

Facebook: @fidisolutions 💻

25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti