MUTUO CONSAP: COS'E'?

Aggiornato il: 25 apr 2020

Spesso sentiamo in tv o sui giornali la parola Consap legata al mutuo, ma di cosa si tratta e perché viene spesso collegata alle richieste di mutuo?

Scopriamolo insieme...


Prima di tutto è bene spiegare cosa è la Consap...

La Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici (anche CONSAP) è una società per azioni italiana.

La società è controllata totalmente dal Ministero dell'economia e delle finanze del quale è una società in house. La società gestisce servizi su concessione del Ministero dello sviluppo economico, del Ministero dell'interno e del Ministero dell'economia e delle finanze, questa è la definizione presente su wikipedia.

Nello specifico gestisce:

  • il Fondo di garanzia per le vittime della caccia

  • il Fondo di solidarietà per le vittime delle richieste estorsive e dell'usura

  • il Fondo di solidarietà per i mutui per l'acquisto della prima casa

  • il Fondo per l'accesso al credito per l'acquisto della prima casa da parte delle giovani coppie o dei nuclei familiari monogenitoriali

  • il Fondo di credito per i nuovi nati

  • il Fondo Indennizzo Risparmiatori

  • il Fondo per il credito ai giovani

  • il Fondo "fallimenti immobiliari"

  • il Fondo SACE

  • il Fondo debiti PA

  • i Fondi "Dazieri" e "Brokers"

Quindi, capito cosa è e di cosa si occupa ora cerchiamo di capire come interviene nei mutui e perché si definisce, anche se impropriamente "Mutuo Consap"...

Per Mutuo Consap si intende un tipo di finanziamento per l'acquisto della prima casa assistito dalla garanzia Consap.

La Consap, per favorire l'accesso al credito da parte delle famiglie per l'acquisto della propria prima casa, ha infatti istituito il Fondo di Garanzia Prima Casa, strumento promosso mediante la legge di Stabilità 2014.

Istituito nel 2013 presso il MEF  il Fondo di Garanzia Prima Casa nel corso degli ultimi anni ha favorito l'accesso al credito a numerose famiglie in difficoltà, soprattutto under 35, per l'acquisto della loro abitazione.

Il Fondo Consap, dal suo effettivo avvio a gennaio 2015 ad oggi, ha permesso di erogare più di 90 mila mutui ipotecari, il 58% dei quali a millennials (giovani tra i 20 e i 35 anni), per un totale di oltre 10 miliardi di euro.

Il Fondo Garanzia Prima Casa Consap, si rivolge principalmente a

  • giovani coppie (dove almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni);

  • single con figli minori;

  • giovani di età inferiore ai 35 anni precari;

  • conduttori di case popolari.

Per tutte queste categorie il cosiddetto mutuo Consap è previsto e, soprattutto, arriva a coprire il 50% della quota capitale, consentendo anche di ottenere mutui 100% del valore dell’immobile.

Si tratta dunque di uno strumento utilissimo per chi non potendo contare su un contratto di lavoro stabile né sull'aiuto dei genitori, ha difficoltà a versare un acconto per l’acquisto della prima casa.

In realtà il mutuo Consap non pone limiti di età o di reddito all'aspirante mutuatario, né limiti di metratura sull'appartamento che si desidera acquistare.

Esistono infatti solo poche condizioni per poter accedere al Fondo di Garanzia Consap:

  • il mutuo non può superare i 250 mila euro

  • il richiedente non deve essere proprietario di nessun altro immobile ad uso abitativo, eccezion fatta per quelli acquistati per successione mortis causa

  • l'immobile deve essere in Italia e non può rientrare nelle categorie catastali A1, A8 e A9, cioè le dimore signorili e di lusso.

E' importante comunque precisare che nonostante la presenza della garanzia Consap l'istituto di credito ha comunque facoltà decisionale sulla concessione del mutuo e questa è determinata dal cosiddetto "merito creditizio".

Il merito creditizio rappresenta per definizione, l'affidabilità economico-finanziaria di un soggetto tale da influire sul rischio finanziario connesso all'erogazione di credito a suo favore...Praticamente il merito creditizio fa si che il soggetto in grado di dimostrare un reddito costante e sicuro, costante nel tempo, potrà ottenere dalla Banca o dal Finanziatore maggior merito creditizio e quindi più facilmente il finanziamento richiesto rispetto a chi risulti disoccupato o sia magari un lavoratore a tempo determinato, oppure precario.

Riassumendo quindi, non è detto che un soggetto meritevole per la Consap sia ugualmente meritevole per la Banca.

Non solo...

Nell'ultimo anno sono cambiati alcuni parametri, nello specifico i soggetti prioritari per il fondo Consap possono ottenere un mutuo al massimo dell'80% rispetto all'acquisto dell'immobile, mentre i soggetti non prioritari possono raggiungere la soglia del 100%.

Beh, vi starete a questo punto chiedendo, come mai i prioritari possono ottenere al massimo l'80% e i non prioritari il 100%, non dovrebbe essere il contrario??

Avete ragione, seguendo la logica dovrebbe essere agevolato il soggetto prioritario, ma nella realtà purtroppo non è cosi!Dato il crescente interesse per questo tipo di finanziamento, anche l'elenco delle banche che aderiscono al Fondo Garanzia Prima Casa Consap, cresce di giorno in giorno.

Per conoscere Consap banche aderenti, basta consultare il sito dell'Abi - L’Associazione bancaria italiana - o quello della Consap.

Una volta individuate la casa da comprare e la banca a cui richiedere il mutuo Consap, la procedura da seguire è molto semplice e di solito è gestita internamente dall'istituto di credito.





127 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti